guglielmo adiletto morto malore

E’ stata stroncato da un malore mentre era all’estero per lavoro Guglielmo Adiletto, noto chef originario di Pozzuoli da tempo residente nel Bergamasco, dove gestiva un ristorante, Gusto86. In questi giorni i social sono inondati di post e ricordi pubblicati da amici e parenti.

Lutto a Pozzuoli, noto chef stroncato da un malore a 36 anni

Le circostanze del decesso non sono chiare. Sembra che Adiletto fosse ad Amsterdam per ragioni lavorative e si sia sentito male, forse in preda a un arresto cardiocircolatorio. I tentativi di rianimazione da parte dei sanitari olandesi si sono rivelati inutili. La notizia ha raggiunto presto la comunità di Monteruscello (Pozzuoli), quartiere di cui il 36enne era originario. In queste ore la salma è rientrata in Italia per la celebrazione dei funerali. Il 18 novembre prossimo le esequie saranno celebrate presso la Chiesa di Sant’Artema alle 16. Adiletto lascia i genitori e una sorella.

I messaggi sui social

Cordoglio da parte di tante persone che lo ricordano per la sua simpatia e la sua professionalità, oltre che per la passione che trasmetteva anche i clienti che frequentavano il suo ristorante a Verdello, in provincia di Bergamo. E con te, sono finite tutte le parole e le lacrime che non dovevamo versare per te e sopratutto non oggi… Ci hai lasciato quel vuoto incolmabile, inaspettato e in un modo assurdo.Oggi ti riconfermi l’angelo che per me sei stato dal primo giorno che ti ho conosciuto!”, scrive Rosy. Amico mio sei riuscito a portare con il tuo locale un pezzo di Napoli a Bergamo, quante serate insieme tra risate varie,amico mio eri un gigante buono. Guglielmino, ti saluto come ci siamo salutati l’ultima volta”, il ricordo di Pietro.

continua a leggere su Teleclubitalia.it