Crivellare di colpi l’auto sulla quale viaggiava un 44enne e poi fuggire dopo l’agguato. Era questo il piano di tre sicari che ieri notte hanno sparato all’impazzata in via Napoli, a Pomigliano d’Arco, nel cuore della notte. Qualcosa però è andato storto: i killler, tutti e tre a bordo dello stesso scooter, hanno perso improvvisamente il controllo del veicolo e sono finiti rovinosamente sull’asfalto.

Killer imbranati nel Napoletano: cadono dallo scooter prima dell’agguato

Secondo una prima ricostruzione, i tre – due dei quali residenti ad Acerra ed entrambi 19enni, già noti alle forze dell’ordine – si stavano dirigendo in direzione del loro bersaglio quando, per cause ancora da accertare, sono caduti sul suolo.

Due 19enne sono rimasti feriti e sono stati trasportati presso i pronto soccorso degli ospedali Cardarelli di Napoli e Santa Maria della Pietà di Nola. Non sono in pericolo di vita. Uno dei sicari, prima di dileguarsi, avrebbe esploso alcuni colpi contro l’auto del 44enne, ma nessun proiettile avrebbe centrato la vettura.

Le indagini sono state affidate ai Carabinieri della Compagnia di Castello di Cisterna. Sul posto sono stati già rinvenuti alcuni bossoli sull’asfalto. Nelle prossime ore gli autori del tentato omicidio saranno ascoltati dai militari dell’Arma riguardo l’accaduto. Inoltre, le immagini delle telecamere di videosorveglianza installate in zona potrebbero esser acquisite al fine di ricostruire la dinamica dei fatti.

continua a leggere su Teleclubitalia.it