Ivana Spagna si è raccontata in una lunga intervista a Domenica In, trasmissione in onda nel pomeriggio di Rai1, condotta da Mara Venier. La cantante ha raccontato diversi momenti della sua vita, dai successi a quelli che le hanno portato maggiore sofferenza, come la morte della madre. Ivana ha menzionato anche il periodo in cui aveva deciso di farla finita, tentando il suicidio.

Ivana Spagna: “Dopo la morte di mia madre, volevo farla finita”

Parole molto crude quelle pronunciate dalla Spagna: “Quando è mancata mia mamma, io sono stata con lei, la mattina dopo sono andata a cantare. Lei ci teneva ma soprattutto l’ho fatto per tutti i lavoratori. Alla fine ho urlato e sono andata avanti tutte le sere ma ero sempre più rovinata, non dormivo più”

Al termine del tour, a settembre, c’è stato il crollo più pesante, che l’ha portata a pensare anche al suicidio: “Egoisticamente ho pensato che non ce la facevo più ad andare avanti. Mi isolai, chiusi anche con il mio compagno dopo la morte di mia madre. Mi sono sentita sola, ho chiuso tutto. Ero io e la mia gattina, non volevo vivere più né mi interessava più nulla”.

Quando aveva deciso di mettere in pratica quella che lei stessa ha definito una “lucida follia”, è stata interrotta dall’arrivo della sua gattina che miagolava. Questo il racconto della cantante: “Quel giorno che decisi di farla finita ero lucida. Quando stavo organizzando la parte finale, sotto la doccia, volevo tagliarmi le vene e non volevo sporcare il bagno. All’improvviso, è arrivata la mia gattina, miagolando, che mi ha risvegliato come da una ipnosi e ho detto, ma tu a chi resti? E in un attimo ho capito cosa stavo facendo, l’ho presa in braccio e ho pianto così tanto che mi sono liberata”.

Ivana lancia un messaggio per quelli che vivono momenti drammatici: “Non isolatevi, è terribile, più ti isoli e più vedi nero”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it