Dopo 31 ore in bilico sul ponte che collega Pianura con il quartiere Vomero, il 46enne del Rione Traiano è stato salvato. A darne notizia i carabinieri, che hanno condotto le operazioni di soccorso con i Vigili del Fuoco.

Pianura-Vomero, salvato il 46enne che minacciava il suicidio

Dalle prime informazioni, si apprende che l’uomo è stato afferrato dai pompieri da un’apertura praticata nella grata dove era aggrappato. In questi minuti è stato affidato alle cure del 118 e verrà trasportato al pronto soccorso presso l’Ospedale del Mare. Le sue condizioni di salute sono tendenzialmente buone ma ha sopportato un lungo stress fisico e psicologico per essere rimasto in piedi, sul cornicione del cavalcavia, per più di una giornata.

Le ragioni del suo gesto non sono ancora chiare, ma sin dall’inizio ha fatto riferimento a problemi di natura coniugale con la moglie. Il suo gesto ha tenuto in apprensione un intero quartiere e ha mandato in tilt il traffico della zona tra Pianura e Soccavo. Le trattative andate avanti da ieri si sono rivelate infruttuose, fino alla manovra compiuta dopo le 15 di oggi dai Vigili del Fuoco. I soccorritori hanno legato i piedi del 48enne a una corda; poi hanno aperto un foro nella recinzione metallica del cavalcavia per consentirgli di appoggiare stabilmente le scarpe. Proprio da quel buco i pompieri sono riusciti a tirarlo fuori per consegnarlo alle cure dei sanitari del 118.

continua a leggere su Teleclubitalia.it