E’ stato individuato il tifoso che, dopo la partita tra Empoli e Fiorentina, ha molestato sessualmente la giornalista di Toscana Tv, Greta Beccaglia.

Greta Beccaglia, individuato il tifoso che ha molestato la giornalista in diretta

A individuarlo il commissariato di Empoli che lo ha identificato incrociando le immagini riprese dalla stessa televisione con quelle di videosorveglianza installate all’esterno dello Stadio.

Nelle prossime ore la polizia farà rapporto in Procura, dopo che la giornalista ha sporto denuncia. Il reato ipotizzato è molestie. Si sta cercando di identificare anche gli altri tifosi che hanno molestato la cronista nella stessa circostanza fuori dallo stadio Castellani.

Il video della molestia, avvenuta a pochi giorni dalla Giornata contro la violenza sulle donne coi giocatori che in campo hanno mostrato un simbolo di questa campagna, ha suscitato un’ondata di indignazione e di solidarietà nei confronti di Greta Beccaglia.

Tra questi c’è anche ilresidente dell’Ast, Sandro Bennucci, e il presidente del gruppo giornalisti sportivi, Franco Morabito, che esprimono nuova solidarietà a Greta Beccaglia e ribadiscono la condanna dell’inqualificabile gesto.

“È intollerabile – ha detto Bennucci – che episodi di molestia sessista accadano attorno ad un evento sportivo nei confronti di chi sta facendo il proprio lavoro, proprio all’indomani della giornata in cui tutti hanno espresso il proprio impegno contro la violenza sulle donne. Della vicenda è stata investita la Commissione pari opportunità della Fnsi. Rivolgo anche un appello perché le aziende editoriali, e gli stessi conduttori delle trasmissioni, garantiscano, nell’ambito dell’organizzazione del lavoro, la massima sicurezza degli operatori dell’informazione, ed in particolare delle colleghe, nei servizi in prima linea, dove simili atti potrebbero sciaguratamente ripetersi”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it