Giugliano. Rapina un negozio di detersivi nel centro, e poi si gioca l’intero bottino al centro scommesse. Peccato, però, che il locale finito nel mirino dell’uomo fosse di proprietà del marito della figlia. 

Giugliano, rapina il negozio del genero e poi gioca tutto alle videoslot: arrestato 57enne

L’uomo è stato arrestato dai Carabinieri della Compagnia di Giugliano, che lo hanno rintracciato in un centro scommesse di via San Francesco a Patria, mentre stava puntato i 400 euro appena “incassati” alle videoslot.

Secondo quanto ricostruito dai militari, il 57enne si è introdotto nel negozio del genero e, armato di pistola a salve, ha minacciato la commessa costringendola a farsi consegnare l’incasso. Dopodiché si è diretto in via San Francesco a Patria per giocare alle slot machine.

Dopo averlo trovato e arrestato, gli uomini dell’Arma hanno perquisito la sua auto dove hanno trovato, sotto al sedile, la pistola scenica utilizzata per la rapina. Nel caricatore 7 colpi a salve. Il 57enne è stato poi accompagnato in carcere, dove è in attesa di giudizio.

continua a leggere su Teleclubitalia.it