porcelli zona asi zona zes giugliano

Scende in campo a difesa dello stabilimento Leonardo di Giugliano anche il consigliere regionale Giovanni Porcelli. L’ex sindaco di Mugnano si schiera con i dipendenti che stanno protestando contro il trasferimento dell’azienda a Bacoli e propone un cambiamento radicale per la zona industriale più importante dell’hinterland.

Porcelli al fianco della Leonardo di Giugliano: “Trasformare zona Asi in Zes”

“Oggi sono stato al fianco dei lavoratori della Leonardo  – specifica Porcelli – perché un’azienda di tale importanza non può abbandonare un territorio come il nostro. Anzi il nostro obiettivo deve essere quello di rendere la zona ASI della terza città della Campania un luogo dove sempre più imprenditori vogliono investire“. “Proprio per questo – aggiunge il consigliere regionale – con l’assessore Marchiello presenterò una proposta per inserire la zona ASI di Giugliano nelle zone ZES. In questo modo l’area industriale farebbe parte delle zone economiche speciali: arriveranno nuovi imprenditori e non faremo andare via le aziende che ci sono”.

Porcelli sottolinea infine l’importanza di difendere le risorse industriali del territorio per garantire prospettive di crescita e di sviluppo: “Nell’area Nord dobbiamo creare lavoro vero, onesto e ben pagato. E’ l’unico modo per sconfiggere la camorra e per dare nuove speranze a queste terre. Io so bene da che parte stare, quella giusta. Quella dei lavoratori e degli imprenditori seri”.

Comunicato stampa

continua a leggere su Teleclubitalia.it