puc giugliano

E’ il puc a tenere in fibrillazione l’amministrazione di Nicola Pirozzi. Il piano urbanistico comunale, che a Giugliano manca dagli anni 80, dovrebbe essere approvato in giunta entro il 31 dicembre ma nella maggioranza e tra gli assessori c’è malcontento e non tutti si sono detti pronti a dare il proprio assenso.

Il Pd ha chiesto all’assessore Di Fiore di visionare gli atti prima di procedere all’adozione. Il Movimento 5 stelle, invece, avrebbe già dato il proprio via libera. La contrarietà sarebbe invece stata espressa dai riformisti di Mallardo e i Repubblicani di Vitiello. Questi avrebbero chiesto al sindaco di condividere il piano prima di portarlo in giunta. Pirozzi solo due giorni fa aveva parlato di “Un Puc con una forte impronta di sinistra concepito innanzitutto sull’indirizzo del “cemento zero”, con particolare attenzione alla vivibilità”.

Dalla minoranza per Liccardo di centrodestra “il sindaco da una parte si annuncia che il nuovo PUC, di cui lui solo è a conoscenza, prevede “cemento zero”, dall’altra però, fuori dal PUC si approvano 3 PUA e 2 lottizzazioni per un totale di quasi 2.000 vani. Siamo alle solite, ai soliti proclami acchiappalike”.

Critiche sulla mancata condivisione anche da parte del consigliere di Italia Viva Francesco Iovinella.

continua a leggere su Teleclubitalia.it