milite ignoto giugliano

Una celebrazione nella collegiata di Santa Sofia e poi la cerimonia in piazza Municipio per scoprire la targa al milite ignoto. Ha celebrato così oggi la città di Giugliano la festa delle forze armate. All’iniziativa hanno partecipato anche studenti del 3 circolo didattico e della scuola media Basile. Un evento quello del 4 novembre che segnò il passaggio dalla celebrazione della vittoria, ottenuta dall’Italia durante la “Grande Guerra”, all’elaborazione del lutto collettivo. La salma del “Milite ignoto” fu scelta da una donna che aveva perso il figlio durante la guerra. Di fronte a undici bare senza nome, ne scelse una che rappresentava non solo suo figlio Antonio, ma tutti i figli delle madri d’Italia che avevano subito le conseguenze devastanti di quella tragedia bellica. Il “Milite ignoto” diventò così la celebrazione di un “lutto di massa”. Stamane presenti a Giugliano tutte le rappresentazione delle forze dell’ordine e l’amministrazione che ha voluto la targa di fronte al Comune.

continua a leggere su Teleclubitalia.it