Il Comune di Giugliano ha deciso di aderire al progetto “Remunero” che consentirà a tutti i cittadini che pagano la Tari di essere premiati.

Giugliano, con Remunero Tari restituita al 100% ai cittadini e alle aziende: di cosa si tratta e come funziona

L’intero importo della tassa sui rifiuti verrà restituito al 100% ai singoli contribuenti e alle partite Iva sotto forma di bonus, spendibile presso tutti gli esercizi commerciali che aderiranno alla convenzione. Per ottenere il bonus è necessario iscriversi sul sito dell’azienda (https://remunero.eu/) attraverso il quale si potrà richiedere gratuitamente la Remunero Card. 
“Una buona occasione per i giuglianesi, un doppio vantaggio per l’intera città: l’incentivo al pagamento della TARI permetterà alle casse comunali un corretto introito che potrà riversarsi sul benessere comune attraverso maggiori servizi, mentre con una maggiore attenzione alla raccolta differenziata e al corretto conferimento dei rifiuti si mirerà alla riduzione degli sversamenti illeciti, con la conseguenza di un ambiente più sano ed una città più vivibile”, fa sapere il sindaco di Giugliano, Nicola Pirozzi.
Per ottenere i soldi si devono rispettare tre parametri: aver pagato la Tari, conferire correttamente i rifiuti secondo le indicazioni fornite dal Comune, non ricevere sanzioni per comportamenti connessi a reati ambientali. Il conto si attiva versando, dopo aver eseguito la registrazione, una commissione del 3,5% sull’equivalente di almeno 250 euro o su tutto il saldo disponibile, se inferiore a 250 euro. C’è una scadenza: il conto va attivato non oltre 15 giorni dal ricevimento della Remunero Card.

Come si può spendere il credito?

Ogni volta che si effettua un acquisto si può utilizzare il conto Remunero per un importo massimo pari al 30% del valore della spesa effettuata. Ad esempio, se il contribuente spende 100 euro, è possibile pagare massimo 30 euro con il conto Remunero e il restante con i normali sistemi pagamenti, quindi via bancomat, carte e contanti.

La Remunero Card è nominativa, sia per i singoli cittadini e sia per le imprese, ma nel caso dei cittadini privati può essere utilizzata da tutti i componenti della famiglia.

Come funziona le aziende?

Anche le aziende possono ottenere la restituzione della Tari, in più per loro è prevista una riduzione della base imponibile immediata fino a un massimo del 30%.

Come funziona per i commercianti?

L’esercente che aderisce al progetto emette lo scontrino per il 100% dell’importo, indicando lo sconto che va facoltativamente dall’1% al 30%, che invece viene monetizzato sul conto Remunero. Si ottiene una riduzione della base imponibile al 70% dell’importo, senza obbliga di richiesta e rendicontazione all’Agenzia delle Entrate che viene effettuato in automatico dalla app di Remunero.

Cosa succede in caso di infrazioni ambientali?

Se si ricevono multe o altre sanzioni connesse a reati ambientali (es: abbandono dei rifiuti) viene sospeso il conto per un mese, per tre mesi la seconda volta, per sei mesi la terza, ricovato dalla quarta infrazione.

continua a leggere su Teleclubitalia.it