In 10 si accaniscono contro di lui. Gli sferrano calci e pugni, sotto gli occhi attoniti dei residenti che assistono alla scena. È quello che si vede in un video, oramai divenuto virale sui social, che mostra la brutale aggressione ai danni di un giovane verificatasi in via Garibaldi a Frattamaggiore, in provincia di Napoli.

Frattamaggiore, in dieci contro uno: ragazzo pestato a sangue dal branco

A denunciare l’episodio è il consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli, che su Facebook ha pubblicato anche il filmato.
Le immagini sono molto forti e per questo decidiamo di non mostrarvele. Nel filmato si vedono gli aggressori circondare la vittima e scagliarsi contro di lei. A metterli in fuga i residenti che, dalle loro finestre, urlano e chiedono aiuto.
Il consigliere regionale dei Verdi fa sapere di aver già contattato le forze dell’ordine e di aver inviato loro il video della brutale aggressione. “Abbiamo inviato il filmato alle forze dell’ordine affinché si riesca ad identificare gli aggressori che dovranno subire condanne severe”, scrive Borrelli nella didascalia a corredo del video.
“La violenza ha ormai preso il sopravvento nelle nostre strade e fa male verificare come siano soprattutto i giovani, tra vittime e carnefici, protagonisti di questi episodi brutali”, aggiunge il consigliere regionale, chiedendo anche controlli constanti nel territorio, “soprattutto nelle fasce orarie serali e notturne, ma anche del punto di vista giuridico ed educativo. Bisogna assolutamente invertire la rotta”.

Aggressione a Napoli: rider 26enne picchiato dal branco

Aggressioni e atti vandalici perpetrati da gang e cosiddette “baby gang” sono sempre più frequenti a Napoli e in provincia. Agli inizi di settembre un rider di una nota società di delivery è stato aggredito dal branco nel quartiere Fuorigrotta, a Napoli.

Senza motivo il gruppo – composto principalmente da minorenni – si è accanito contro il giovane lavoratore prendendolo a calci, pugni e colpi di casco.

Il 26enne è riuscito a fuggire e a raggiungere l’ospedale San Paolo, dove è stato curato dai medici. Grazie alle immagini delle videocamere di sorveglianza, i carabinieri di Bagnoli sono riusciti a identificare due membri del branco: un 15enne e un 17enne, entrambi denunciati per concorso in lesioni personali.

continua a leggere su Teleclubitalia.it