film horror scuola elementare

Alunni di una scuola elementare puniti costretti a guardare film horror. È quanto racconta una mamma che con una lettera ha segnalato il caso al sindaco della città e ai carabinieri. I fatti sono accaduti qualche giorno fa alla scuola Papa Giovanni XXIII a Nichelino, nel torinese.

Film horror a scuola per punizione

“Alcuni bambini si sono fatti la pipì addosso, altri piangevano, altri cercavano di non guardare. Mio figlio come molti quella notte non ha dormito“. Si tratta solamente di uno degli ultimi episodi accaduto tra le mura scolastiche.

La maestra, spiega la mamma nella lettera, avrebbe prima minacciato di far vedere alla sua classe una puntata di Squid Game ma poi avrebbe cambiato idea scegliendo un altro film horror vietato ai minori.

Aggressioni fisiche e verbali

La madre, anche lei un’insegnante, denuncia soprattutto le aggressioni verbali ma racconta anche un altro episodio accaduto a un bambino che non è suo figlio. “Ha sgridato un bambino che si  è messo a piangere e l’ha abbracciata per chiederle scusa ma lei lo ha allontanato con violenza facendolo cadere. Poi si è igienizzata le mani e gli ha messo una nota.

Appena ricevuta la lettera il primo cittadino ha chiesto un incontro in comune con la dirigente scolastica della scuola, per valutare l’idoneità della docente in questione all’insegnamento. Il fatto è stato segnalato anche all’ufficio scolastico regionale.

continua a leggere su Teleclubitalia.it