giuseppe de lisa picchiato arresti

E’ ancora sotto choc Giuseppe De Lisa, capitano dei carabinieri della stazione di Lanusei, originario di Mondragone, che è stato speronato e picchiato per aver fatto spostare un’auto che intralciava la circolazione. Per l’aggressione sono finiti in manette un 39enne e un 22enne.

Fa spostare un’auto: carabiniere di Mondragone inseguito e preso a pugni

Giuseppe De Lisa era fuori servizio e viaggiava per le strade del paese a bordo del suo scooter. Lungo il tragitto, di fronte ad alcun auto che rendevano difficoltoso il transito veicolare, ha deciso di qualificarsi e chiesto agli automobilisti di spostare le macchine.

Dopo questo “rimprovero” sarebbe scattato il raid punitivo: due uomini, non direttamente interessati dalla richiesta del comandante, hanno raggiunto l’ufficiale a bordo di un’auto, lo hanno speronato e fatto cadere. Poi si sono accaniti su di lui scaricando una gragnuola di calci. pugni.

De Lisa ha reagito e ha fatto fuggire i due aggressori, poi identificati grazie alle immagini di videosorveglianza e ai social network. I due – un 39enne e un 22enne – ora sono ristretti ai domiciliari. Il capitano di Mondragone è stato curato all’ospedale civile Nostra Signora della Mercede di Lanusei, ricevendo le cure del caso, con una prognosi di 10 giorni.

continua a leggere su Teleclubitalia.it
resta sempre aggiornato con il nostro canale WhatsApp
Banner tv77 Finearticolo