Arrivano i primi nomi dei consiglieri metropolitani eletti in quest’ultima tornata elettorale. Si tratta di Antonio Caiazzo (consigliere di opposizione del comune di Afragola), Antonio Sabino (sindaco di Quarto), Massimo Pelliccia (sindaco di  Casalnuovo) e Salvatore Pezzella (consigliere di maggioranza del comune di Giugliano).

Elezioni Città Metropolitana di Napoli, i primi eletti in Consiglio

Lo scrutinio è partito stamattina, 14 marzo, alle ore 8 e si è concluso da poco. Ieri sera, alla chiusura dei seggi per le elezioni del Consiglio della Città metropolitana di Napoli hanno votato 1.446 su 1.493 aventi diritto, pari al 96,85%. A dare notizia dei primi nomi eletti sono stati gli stessi candidati attraverso un post su Facebook.

Oltre a Pezzella, alle elezioni si erano candidati altri due consiglieri comunali di Giugliano: Paolo Liccardo (Grande Napoli) e Rosario Ragosta (I territori in azione). Entrambi però non hanno raggiunto i voti necessari per essere eletti.
Al momento sarebbero due le liste di centrosinistra vincitrici. Le liste “Progressisti e Riformisti per Napoli metropolitana” e “Napoli metropolitana”, riconducibili alla coalizione di centrosinistra che sostiene Manfredi al Comune di Napoli, avrebbero ottenuto 7 consiglieri ciascuna. A seguire, 3 consiglieri per la lista “Territori in Movimento” del Movimento 5 Stelle.
Prima tra le liste del centrodestra è quella di Forza Italia, che ottiene due consiglieri. Un consigliere a testa per Fratelli d’Italia, Grande Napoli, Progresso e Legalità con Catello Maresca, Lega e “I Territori in Azione”. Nessun consigliere per “Napoli al Centro” e per la lista “Comuni protagonisti – Uniti per lavoro ambiente e diritti”.

Come funzionano le elezioni in Città Metropolitana

Ricordiamo che si tratta di un’elezione di secondo livello, per tanto solo i sindaci e i consiglieri di Napoli e provincia – e non i singoli cittadini – sono chiamati ad eleggere i 24 consiglieri che, insieme al sindaco metropolitano Gaetano Manfredi, comporranno il Consiglio metropolitano di Napoli.
Le liste presentate e ammesse sono state 11: NAPOLI al Centro; Lega con Salvini; Territori in Movimento (lista del Movimento 5 Stelle); Progressisti e Riformisti per NAPOLI Metropolitana; NAPOLI Metropolitana; Progresso e Legalità con Catello Maresca; Fratelli d’Italia – Giorgia Meloni; I Territori in Azione; Grande NAPOLI; Forza Italia; Comuni Protagonisti – Uniti per Lavoro Ambiente e Diritti.
continua a leggere su Teleclubitalia.it