Ennesimo incidente sul lavoro. A Capodrise, in provincia di Caserta, un operaio 59enne muore cadendo dall’impalcatura su cui stava facendo lavori di ristrutturazione. La tragedia è avvenuta nel comune in Terra di Lavoro nel pomeriggio di ieri, lunedì 13 dicembre.

L’operaio 59enne stava lavorando presso un’abitazione privata

Il muratore era residente a Santa Maria Capua Vetere e si trovava su un’asse di legno, che solitamente è utilizzata per sorreggere gli operai mentre lavorano, quando ha perso l’equilibrio ed è caduto a circa 4 metri di altezza. Un volo che è costata la vita all’uomo.

Sul luogo dell’accaduto sono arrivati poco dopo i sanitari del 118 che hanno provato a rianimare il 59enne. Ma non c’è stato nulla da fare: il muratore era già deceduto. Sul posto sono giunti anche i carabinieri. I militari dell’Arma indagheranno, oltre che sulla dinamica legata alla morte dell’operaio, anche sul cantiere per capire se fossero rispettate tutte le norme di sicurezza sul lavoro. Dunque una vicenda che presenta ancora diversi punti oscuri.

Perché l’operaio ha perso l’equilibrio? Cos’ha causato tutto questo? Sulla salma del 59enne sono stati disposti gli esami autoptici che nei prossimi giorni offriranno ulteriori novità sul caso che ha scosso la provincia di Caserta.

continua a leggere su Teleclubitalia.it