Dramma nel casertano: una donna in stato interessante ha perso la bimba che portava in grembo al nono mese di gravidanza. Solo due giorni prima, la madre era stata vaccinata.

La drammatica perdita

Come riporta “L’occhio di Caserta”, l’episodio ha gettato nel dolore i genitori, di San Prisco: la piccola era ormai prossima alla nascita ma, purtroppo, il medico si è accorto durante una visita che il suo cuore non batteva più.

La mamma si era vaccinata due giorni prima

Da chiarire se ci sia un’effettiva connessione tra il tragico decesso e la vaccinazione contro il Covid, a cui la madre si era sottoposta due giorni prima. Nella giornata del 9 ottobre, infatti, la donna aveva riferito al proprio ginecologo dell’imminente seconda dose di vaccino Pfizer, ricevuta nella giornata di lunedì 11 ottobre.

Durante la successiva visita, la triste scoperta: la bimba era deceduta. A quel punto, i genitori sono tornati a casa per poi giungere nuovamente, il giorno successivo, presso la clinica di Maddaloni, luogo in cui era previsto il parto. Dopo un taglio cesareo, è arrivata la conferma del drammatico epilogo.

La denuncia ai carabinieri

Il padre ha denunciato quanto accaduto ai carabinieri. Acquisita la cartella clinica, sono attualmente in corso le indagini. Il corpicino della piccola è stato sepolto.

L’appello a vaccinarsi

Nelle ultime settimane, si sono verificati anche casi di donne che, non vaccinate, hanno contratto il Coronavirus durante la gravidanza, subendo danni più o meno gravi. Tra questi, il dramma al Policlinico Nuovo di Napoli, dove una madre ha partorito prematuramente i due gemelli che aveva in grembo, finendo in rianimazione.

Pertanto, resta forte l’appello da parte del personale sanitario a sottoporsi al vaccino contro il Coronavirus.

continua a leggere su Teleclubitalia.it