Tragedia di Natale a Giugliano. Il 24 dicembre scorso – da quanto apprende Teleclubitalia – un ragazzo, Ciro Liotto, è morto dopo essere rimasto schiacciato dall’ascensore del palazzo in cui abitava, in via Aviere Mario Pirozzi.

Giugliano, tragedia di Natale: 38enne morto schiacciato dall’ascensore

Le circostanze dell’accaduto sono ancora poco chiare. L’incidente si sarebbe verificato la mattina della Vigilia. Ciro, 38 anni, classe ’83 – sarebbe rimasto bloccato nella cabina dell’ascensore dello stabile in cui risiedeva alle 8 e 45 del mattino. Il 38enne avrebbe provato ad aprire le porte per mettersi in salvo ma il motore dell’impianto di elevazione sarebbe ripartito schiacciando il corpo del ragazzo, rimasto bloccato a metà tra il vano ascensore e il pavimento dell’edificio.

Immediatamente sarebbero scattate le operazioni di soccorso. La vittima è stata trasportata nel vicino ospedale San Giuliano, dove sarebbe deceduto poche ore dopo nonostante i tentativi del personale sanitario di tenerlo in vita. Presso il pronto soccorso sono poi sopraggiunti i parenti di Ciro, in stato di agitazione una volta appresa la drammatica notizia.

Sul caso indagano gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Giugliano/Villaricca, che hanno provveduto a raccogliere le testimonianze e a porre sotto sequestro l’ascensore. Adesso tocca agli investigatori ricostruire l’accaduto e accertere eventuali responsabilità umane nella tragedia che ha scosso il Natale di Giugliano.

continua a leggere su Teleclubitalia.it