ercolano spara fidanzata fucile

Sabato di sangue a Ercolano, in provincia di Napoli. Un uomo di 57 anni ha preso a fucilate la compagna dopo un litigio. La donna è stata ricoverata all’ospedale Maresca di Torre del Greco con ferite d’arma da fuoco.

Ercolano, litiga con la fidanzata e le spara con un fucile

A ricostruire l’ennesimo episodio di violenza tra le mura domestiche che poteva finire in un femminicidio sono stati gli agenti del commissariato di Portici. Durante il servizio di controllo del territorio, gli agenti sono intervenuti, su segnalazione della Centrale Operativa, presso l’ospedale Maresca. Presso il nosocomio torrese hanno trovato una donna ferita poche ore prima con un’arma da fuoco.

Le forze dell’ordine hanno raccolto elementi d’indagine e ascoltato la vittima. Hanno così ricostruito che la donna era stata raggiunta da alcuni colpi esplosi dal compagno con un fucile da caccia. L’uomo aveva deciso di colpirla al culmine di un litigio. La I poliziotti, dopo una serie di accertamenti, hanno rintracciato l’uomo, un 57enne corallino, e l’hanno denunciato per lesioni aggravate e porto abusivo di armi. La fidanzata dell’aggressore non sarebbe in pericolo di vita.

Femminicidio a Napoli

Solo poche settimane fa ha perso la vita a Napoli Anastasiia Bondarenko, una 23enne di origini ucraine uccisa dal suo compagno a Napoli. La donna è morta carbonizzata nell’appartamento in cui viveva con la figlia nei pressi dell’Orto Botanico. Ad appiccare l’incendio sarebbe stato il suo fidanzato, Dmytro Trembach, che avrebbe messo a punto un piano preciso per scappare prima di essere arrestato.

continua a leggere su Teleclubitalia.it