cardito miriam morta

Il lutto per Miriam Laezza viaggia anche sui social network. Non si dà pace la comunità di Cardito (Napoli) per la prematura morte della bimba di 5 anni. I familiari e gli amici della famiglia di Miriam sono distrutti. E in queste ore hanno pubblicato decine di post, foto e ricordi della piccola sui social network.

Lutto per Miriam Laezza, il messaggio di un’amica di famiglia

Straziante il lungo messaggio di cordoglio di Angela, un’amica di famiglia. La ragazza ha affidato a Facebook il suo ricordo: “Amore mio, dimmi che è solo un sogno, dimmi che non è la realtà, non può essere che tu così poco tempo sia volata via. Eri troppo piccola per volare in cielo, avevi dei sogni da realizzare: come faremo adesso? Lo so, si va avanti ma non più come prima”, scrive sulla sua bacheca.

Poi prosegue: “Non correrai più verso di me per abbracciarmi, e ora come si fa? Manchi così tanto piccola mia, vorrei così tanto poterti stringere, per fortuna lassù non sarai sola. Mi raccomando, dai forza a mamma e papà. A tutti noi che ti vogliamo un mondo di bene e ti vorremmo qui ancora. Sei una stella che continuerà a brillare, la più bella di tutte”, conclude Angela.

La rabbia per una morte inspiegabile

Parole di rabbia, invece, quelle di Chiara, che non riesce a capacitarsi di una morte apparentemente inspiegabile. “Provo rabbia. Non si puo morire a questa età. Noi che siamo estranei non lo accettiamo, figuriamoci i suoi amati genitori, che hanno perso una figlia bellissima. E’ inaccettabile. Vi giuro che la morte di questa bellissima bambina ci ha scossi. La vita, a volte, è così crudele. Piccola mia sicuramente sarai una degli angeli più belli del paradiso, ma anche una delle stelle più luminose. Amore mio, voglio dirti che tu vivrai sempre nel ricordo dei tuoi genitori. Dai tanta forza a loro e continui a cantare con quella vocina incantevole. Sto scrivendo queste parole piangendo”, scrive la donna.

Il messaggio della scuola

Tra i messaggi di cordoglio spunta anche quello della scuola dell’infanzia di Miriam Laezza, la Quasimodo di Crispano: “La comunità scolastica dell’Ic Quasimodo di Crispano è sconvolta e si unisce al dolore immenso della famiglia della bambina”, riferisce un responsabile. Sotto choc le insegnanti del plesso scolastico. Le docenti dovranno adesso trovare le parole giuste per spiegare agli amichetti di Miriam che la loro compagna non c’è più.

Foto: Facebook

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it