Si rafforza l’asse Pd – Campania Libera. Nella serata di ieri le due forze politiche si sono nuovamente incontrate nella sede del movimento che a nord di Napoli fa capo al consigliere regionale Giovanni Porcelli. Per il Pd erano presenti i massimi dirigenti locali: Carlo Esposito, Nunzio Cennamo e Pietro Angelino. Al gran completo, invece, Campania Libera.

Pd e Campania Libera “lavorano” alla commissione sul Pnrr

All’incontro hanno presieduto l’ex consigliere comunale Sossio Vitale, la consigliere Carmensita Costanza ed il direttivo cittadino. I due partiti nel corso della riunione hanno discusso sulla possibilità di formare una commissione sul Pnrr. Da sottolineare che la data ultima per presentare i progetti sui famosi miliardi dell’Unione Europea è il 28 febbraio 2022. Una ghiotta occasione per offrire alla città ed all’intera provincia di Napoli un processo di riqualificazione sociale e urbana che attende da tanti anni. Ma non è tutto.

Nei prossimi giorni il Pd avrà una riunione col sindaco Michele Emiliano. Una vera e propria verifica politico – amministrativa per tracciare il bilancio della coalizione di governo. Sarà una resa dei conti? Niente affatto. Da che mondo è mondo qualsiasi forza politica che si rispetti, durante la metà del mandato, delinea il bilancio dell’operato dell’amministrazione che sostiene. Si discute delle cose fatte ma anche delle promesse non mantenute.

E’ del tutto evidente che il Pd si presenterà alla verifica sottoponendo a Emiliano l’incontro con Campania Libera. Come la prenderà il primo cittadino? Come un modo per rafforzare la proposta del centrosinistra? Si spera possa vagliare la prima ipotesi. Il teorema è semplice. Coinvolgere tutte le forze politiche in campo, al di là degli schieramenti, a ridosso di una chance così importante come il Recovery Fund resta una scelta, innanzitutto, di buon senso.

E nulla vieterà al Pd e a Campania Libera di invitare le altre forze politiche in città. I prossimi giorni saranno decisivi per il salto di qualità. Bere o affogare. Non c’è più tempo da perdere.

 

A cura di Sossio Barra

continua a leggere su Teleclubitalia.it