Sono 419 i nuovi positivi in Campania su oltre 18mila tamponi esaminati nelle ultime 24 ore. A fornire i dati è l’Unità di Crisi regionale nel bollettino giornaliero. 

Il bollettino di oggi

Stabile l’indice di contagio in Campania: oggi si attesta al 2,2%, ieri invece era al 2,1%. Ci sono anche tre vittime. Per quanto riguarda i ricoveri, attualmente ci sono 14 pazienti in terapia intensiva; due in meno rispetto a ieri. Cala anche il numero di posti letto di degenza occupati nelle strutture campane: oggi sono 282; 9 in meno rispetto a un giorno fa. 

Report Vaccini 

In Campania sono vaccinati con la prima dose 4.079.103 cittadini. Di questi 3.533.659 hanno ricevuto la seconda dose del vaccino contro il Coronavirus. Complessivamente il numero delle vaccinazioni eseguite è 7.612.762. 

Terza dose in Campania

Due giorni fa è partita la prima fase delle terze dosi del vaccino in Campania. Sono circa 700 le dosi che sono state somministrate martedì, 20 settembre. Saranno 10 le categorie di persone, considerate fragili, che riceveranno la terza somministrazione del vaccino contro il Coronavirus: si tratta dei trapiantati di organo solido in terapia immunosoppressiva; trapianti di cellule staminali ematopoietiche; pazienti in attesa di trapianto d’organo; pazienti sottoposti a terapie a base di cellule T; pazienti oncologici; pazienti affetti da immunodeficienze primitive; pazienti affetti da immunodeficienze secondarie; pazienti in dialisi e malati di insufficienza renale cronica grave; pazienti con pregressa splenectomia; malati di Aids.

Il Presidente De Luca si è detto pronto per la terza dose del vaccino e invita a denunciare “con forza l’irresponsabilità, l’inciviltà e la stupidità di quelli che hanno promosso campagne ‘no Covid’ e, arrivati a un certo punto, non c’è neanche più margine per discutere”.

“Vorrei incontrare qualcuno di questi imbecilli che raccontano frottole – ha aggiunto De Luca – per dirgli: tu, rispetto al bambino che si deve fare l’antipoliomielite, cosa dici? Che è toccata la libertà quando rendiamo obbligatorio il vaccino? Andiamo avanti e cerchiamo di essere un Paese serio e responsabile, se non vogliamo tornare a conoscere drammi nelle famiglie. Dio non voglia che questi imbecilli che parlano a vanvera non determinino abbassamenti nella soglia di vaccinazione dei bambini”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it