Sono 337 i nuovi positivi in Campania nelle ultime 24 ore. I tamponi esaminati sono 17.720. Sono questi i dati forniti dall’Unità di Crisi regionale nel bollettino giornaliero.

Bollettino di oggi

Il tasso di incidenza torna a scendere e si attesta all’1,90% rispetto al 2,88% precedente. Si contano purtroppo anche 5 vittime: 4 persone sono decedute nelle ultime 48 ore; mentre un altro decesso è avvenuto in precedenza ma è stato registrato soltanto ieri.

Notizie rassicurati arrivano oggi sul fronte dei ricoveri: attualmente ci sono 24 pazienti in terapia intensiva; 2 in meno rispetto a ieri. Nei reparti di degenza ordinaria ci sono 310 ricoverati; tredici in meno rispetto a 24 ore fa.

Vaccino in Campania

Sono oltre 7 milioni le dosi di vaccino somministrate in Campania, secondo l’ultimo aggiornamento della Regione Campania che risale a oggi, 18 settembre. Complessivamente sono stati vaccinati con la prima dose 4.039.355. Di questi, 3.496.298 hanno ricevuto la seconda dose, completando di fatto il ciclo del vaccino. 

Tutto pronto per la terza dose

Il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha già fissato il calendario del terzo vaccino contro il Coronavirus. Si parte dunque dalle persone più fragili. “Parte la campagna anche per la terza dose, per le persone più fragili. Per quello che ci riguarda in Campania la priorità, insieme con i fragili, saranno le residenze sanitarie assistite”, ha detto il governatore campano nel corso della consueta diretta del venerdì. 

“Ci stiamo preparando per la terza dose per il personale sanitario e per il personale delle Rsa. Bene così, più andiamo avanti con la campagna di vaccinazione più si avvicina la data nella quale potremo tornare alla vita normale, nelle famiglie, nella società e nell’economia”, ha aggiunto De Luca.

L’ente alla guida di Palazzo Santa Lucia ha inoltre dichiarato che la Regione farà in modo che non ci sia una quarta ondata della pandemia da Coronavirus. Tuttavia, ci sono ancora tanti cittadini che non hanno aderito alla campagna vaccinale. 

“Mancano all’appello un milione di nostri concittadini. Rinnovo l’appello a vaccinarsi tutti, il tempo delle fisime o delle cialtronate è finito, se vogliamo tornare a vivere”, ha detto De Luca durante la diretta Facebook.

“Tamponi gratis? Follia”

De Luca ha anche affrontato la questione dei tamponi gratuiti. I sindacati avevano infatti chiesto al Governo di rendere gratuiti i tamponi per tutti i lavoratori.

“Chi non si vuole vaccinare contro il Covid”, per ottenere il green pass obbligatorio anche sui luoghi di lavoro pubblici e privati dal 15 ottobre, “deve avere il tampone gratuito? Cioè tu hai gratuitamente la possibilità di vaccinarti, decidi per fare i fatti tuoi che non ti vuoi vaccinare e alla fine lo Stato ti deve pure pagare il tampone? Siamo veramente alla follia”, ha detto il governatore campano nel corso della diretta.

“Dovrebbero essere i sindacati per primi, oltre che gli imprenditori, a battersi per avere la diffusione della vaccinazione per evitare che l’esplosione di un focolaio Covid costringa a chiudere le fabbriche e a togliere il lavoro agli operai” ha aggiunto De Luca.

La richiesta avanzata dai sindacati non è stata però assecondata dall’Esecutivo, poiché potrebbe disincentivare i cittadini a vaccinarsi. Per questo, con il nuovo decreto legge che estende l’obbligo del green pass a tutti indipendenti pubblici e privati, i tamponi dovranno essere ancora acquistati ma a prezzo calmierato. 

continua a leggere su Teleclubitalia.it