de luca mascherine campania 30 giugno

Arriva un atto di richiamo e raccomandazione in Campania in controcorrente rispetto al clima di allentamento delle misure anti-covid che c’è nel resto d’Europa. Fino al 30 giugno rimane obbligatorio per il personale e gli utenti, l’uso delle mascherine negli uffici della Regione. Nell’atto di “raccomandazione”, diffuso dall’ente di Palazzo Santa Lucia, vengono elencate le disposizioni stabilite nel decreto del Ministero della Salute del 15 giugno scorso.

Regione Campania, ordinanza anti-covid in arrivo

L’utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie resta obbligatorio fino alla fine del mese in corso su navi e traghetti adibiti a servizi di trasporto interregionale; sui treni, sugli autobus, sui mezzi impiegati nei servizi di trasporto pubblico locale o regionale. Resta l’obbligo della mascherina anche per gli utenti e i visitatori delle strutture sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali, “ivi incluse – si legge nella nota stampa diramata dalla Regione – le strutture di ospitalità e lungodegenza, le residenze sanitarie assistite (RSA)”.

Obbligatoria la mascherina nei bar e ristoranti per il personale

L’uso del dispositivo di protezione facciale sarà necessario infine sui luoghi e negli ambienti di lavoro delle pubbliche amministrazioni, e nelle attività produttive, industriali e commerciali (ad es., bar, ristoranti, negozi ed attività commerciali), in tutti i casi di condivisione degli ambienti di lavoro, al chiuso o all’aperto. I titolari di queste attività sono tenuti ad assicurare il rispetto dei protocolli di sicurezza da parte del personale.

continua a leggere su Teleclubitalia.it