Da lunedì, 7 febbraio, le Regioni cambieranno di nuovo colore. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato una nuova ordinanza, dopo aver visionato i dati di questa settimana. Pressoché stabile la situazione negli ospedali italiani, anche se con qualche eccezione in alcuni territori.

Covid, cambia il colore delle Regioni: il ministro Speranza firma ordinanza

Al momento sono una Regione entrerà in zona arancione: Le Marche, che ha superato la soglia del 20% nelle rianimazioni e del 30% negli altri reparti. Restano, invece, in zona gialla le seguenti Regioni: Basilicata, Molise e Umbria in zona bianca; Calabria, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Puglia, Sardegna, Toscana, Veneto e alle Province autonome di Trento e di Bolzano. Sei invece le Regioni in fascia arancione, oltre alle Marche: Valle d’Aosta, Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Piemonte, Sicilia e le Marche. Finora nessuna Regione è in zona rossa.

Leggi anche >> Green pass illimitato, dad per i non vaccinati e multe per i trasgressori: le norme in vigore da febbraio

Regole

Nessuna restrizione per chi è vaccinato o possiede il Green Pass rafforzato. In zona arancione chi non è vaccinato, invece, scatta l’obbligo di non uscire dal proprio Comune di residenza se non per comprovate ragioni essenziali. “Se una regione finisce in zona rossa, le limitazioni connesse non riguarderanno le persone vaccinate”, ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza.

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it