castel volturno morto precipitato via del mare

Una lite finita in tragedia quella avvenuta ieri a Castel Volturno, in via del Mare. Nella tarda serata di ieri un ragazzo, di circa 30 anni, si è tolto la vita dopo un’accesa discussione con la convivente. La scena si è consumata sotto gli occhi della donna e dei poliziotti, accorsi per una telefonata al 113 avvenuta poco prima. Ad anticipare la notizia è Casertanews.it.

Castel Volturno, lite con la compagna finisce in tragedia: muore cadendo nel vuoto

E’ giovedì sera. Arriva una telefonata alla Polizia che segnala un litigio in corso in località Fontana Blu. A scontrarsi verbalmente due conviventi. L’uomo mostra atteggiamenti minacciosi e aggressivi. All’arrivo degli agenti lui non c’è. Mentre le forze dell’ordine provano a ricostruire la vicenda, il ragazzo ritorno e inizia il dialogo. Dopo pochi minuti, però, la vittima si allontana senza preavviso, si arrampica sulla ringhiera esterna della tromba delle scale e cade nel vuoto dall’ottavo piano.

Un volo fatale. Il giovane si schianta al suolo sotto gli occhi sbigottiti degli agenti e della compagna. Allertato il 118 i sanitari non hanno potuto far altro che constatare il decesso del malcapitato. Sul caso indagano gli uomini del locale commissariato e della squadra mobile della Questura di Caserta. Ancora da ricostruire i motivi della tragedia. Può darsi che la vittima sia caduta accidentalmente in un atto di rabbia per la lite appena avvenuta, oppure che possa aver compiuto un gesto estremo per ripicca nei confronti della compagna. Disposta dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere l’esame autoptico sul corpo del 40enne.

continua a leggere su Teleclubitalia.it