michele ambrosino morto incidente castel san giorgio

Si aggrava il bilancio del tragico incidente avvenuto l’altra notte tra Castel San Giorgio e Siano, all’altezza del bivio Torello, in provincia di Salerno. Dopo Serena Salvati è morto anche il cugino che era alla guida dell’auto, Michele Ambrosino.

Castel San Giorgio, incidente al bivio: muore anche Michele Ambrosino

Il decesso è avvenuto all’alba. A darne l’annuncio è stato il padre Raffaele: “Mio figlio Michele, angelo e cuore mio, è andato in Paradiso”.  Il 19enne era ricoverato in gravissime condizioni all’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore, dov’era stato ricoverato d’urgenza dopo l’impatto avvenuto tra la sua auto e un’altra macchina, a bordo della quale c’erano due uomini. Il cuore del ragazzo ha cessato di battere nonostante i tentativi dei medici di tenerlo in vita. Le ferite riportate nell’incidente erano troppo gravi.

Il lutto cittadino

Sulla dinamica del sinistro che ha visto coinvolto i due giovanissimi indagano ora i carabinieri, a cui spetterà ricostruire le eventuali responsabilità. Il sindaco di Castel San Giorgio, Paola Lanzara, ha proclamato il lutto cittadino per la morte di entrambi i cugini. Michele Ambrosino era un abile parrucchiere che lavorava in un salone di bellezza a Roccapiemonte. “Michele ha raggiunto nella notte la sua amata Serena – ha scritto il primo cittadino -. Due giovani strappati alla vita nel cuore degli anni da un destino crudele e inaccettabile”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it