amante caserta accoltellato fidanzata

Il giudice ha disposto gli arresti domiciliari per la donna ucraina che a Caserta ha accoltellato l’amante e la fidanzata. L’udienza  di convalida per H.A. si è tenuta questa mattina davanti al Gip, come anticipa Edizione Caserta.

Caserta, ragazza accoltella amante e fidanzata: l’uomo le aveva promesso una vita insieme

La ragazza di 32 anni è indagata per tentato omicidio. Alla base dell’accoltellamento ai danni della coppia ci sarebbero motivi di gelosia e una fitta rete di bugie e incomprensioni che hanno esacerbato gli animi fino al drammatico epilogo di pochi giorni fa in via Lincoln a Caserta.

La donna ha risposto alle domande del giudice e ha chiarito, con tanto di video e foto, di non aver mai interrotto la relazione con l’uomo fidanzato. Anzi, il giorno stesso dell’aggressione erano stati insieme. L’amante gli aveva raccontato di aver lasciato la sua fidanzata e di voler costruire una famiglia con lei e con sua figlia di 14 mesi.

Il precedente

L’indagata ha fornito anche un altro dettaglio importante: la sera precedente si era presentata presso l’abitazione del suo amante perché la figlia stava poco bene; giunta sul posto, si è ritrovata di fronte quella che supponeva fosse la ex fidanzata dell’uomo. Quest’ultima ha riferito di vivere ancora stabilmente con il suo compagno. Ne è nata una discussione sfociata in violenza, dove ad avere la peggio sarebbe stata la 32enne di origini ucraine.

Il Giudice ha escluso l’aggravante della premeditazione, in accoglimento delle istanze della difesa, rappresentata dagli avvocati Salvatore Gionti e Carmela Posillipo, ha disposto la misura degli arresti domiciliari.

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it