Prorogate fino al 2 agosto le misure in vigore per ridurre il prezzo finale dei carburanti. Il Ministro dell’Economia e delle Finanze, Daniele Franco, e il Ministro della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani, hanno firmato un decreto con il quale si estende fino a due mesi il taglio di 30 centesimi al litro per benzina, diesel, gpl e metano per autotrazione.

Caro carburanti, sconto sul pieno fino ad agosto: firmato nuovo decreto

Uno sconto che però secondo l’Unione Nazionale Consumatori è “insufficiente e inadeguato a quella che oramai è un’emergenza nazionale”, denuncia il presidente Massimiliano Dona. “Limitarsi a prorogare il taglio delle accise di 25 cent, che poi diventano 30,5 considerando l’Iva, ha già dimostrato di non bastare per frenare i prezzi impazziti”, ha aggiunto.

Leggi anche >> Campania, prezzi carburanti alle stelle: Codacons presenta esposto alle Procure

Assoutenti parla di “provvedimento del tutto deludente che non porterà ad una riduzione dei listini dei carburanti alla pompa”. “Prima di tutto non si capisce perché il taglio delle accise debba valere solo fino al 2 agosto, considerato che nell’intero mese di agosto si concentrano le partenze degli italiani per le vacanze estive, e quindi la misura andava prorogata almeno fino a settembre – spiega il presidente di Assoutenti, Furio Truzzi – In secondo luogo lo sconto sulle accise non produrrà una riduzione di benzina e gasolio alla pompa, i cui listini come abbiamo visto stanno aumentando costantemente, al punto che da inizio anno i prezzi della benzina sono saliti del +19,7%, mentre il gasolio è rincarato addirittura del +26,4%”.

Quanto costa fare rifornimento

Il costo di un litro di benzina verde ha superato i due euro in Italia. In base all’elaborazione di Quotidiano Energia dei dati comunicati dai gestori all’Osservaprezzi del Mise aggiornati alle 8 di ieri 23 giugno, il prezzo medio nazionale praticato della benzina in modalità self va a 2,075 euro/litro. Il costo medio praticato del diesel self si assesta a 2,040 euro/litro.

Quanto al servito, per la benzina il prezzo medio praticato è 2,209 euro/litro (contro 2,206). La media del diesel servito sale a 2,179 euro/litro, mentre il costo del Gpl oscilla tra  tra 0,835 a 0,853 euro/litro. Infine, il prezzo medio del metano auto risulta in leggera salita collocandosi tra 1,809 e 1,919.

continua a leggere su Teleclubitalia.it