Superato il tetto dei mille ricoveri in area media in Campania. Oggi, 9 gennaio, si registrano anche 11.815 nuovi positivi su 105.508 tamponi processati nelle ultime 24 ore. A fornire i dati è l’Unità di Crisi regionale nel bollettino quotidiano.

Campania, cresce pressione sugli ospedali: oggi sfondato tetto dei mille ricoveri

Il tasso di positività resta stabile. Oggi si attesta all‘11,19%, ieri invece era all’11,22%. Si contano anche 5 vittime. L’impennata di contagi non si arresta in Campania: ci sono 1.031 posti letto di degenza ordinaria occupati, 71 in più rispetto a due giorni fa. In terapia intensiva, invece, ci sono 76 pazienti, 2 in più rispetto alle ultime 48 ore.

De Luca chiude la scuole ma è scontro con il Governo

Alla luce dell’aumento dei contagi e dei ricoveri, il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha ordinato, attraverso un’ordinanza, la chiusura delle scuole per asili nido, elementari e medie fino al 29 gennaio. Decisione che rischia di aprire l’ennesimo scontro tra Palazzo Santa Lucia e Palazzo Chigi. Il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, ha annunciato che il Governo ha intenzione di impugnare l’atto: “Il presidente De Luca ha avanzato un’ordinanza per chiudere le scuole in Campania, ma è in esplicito contrasto con la norma oggi vigente in Italia, pubblicata già nell’agosto scorso, che prevede il divieto di prendere decisioni generalizzate sul territorio. Stiamo studiando il provvedimento, che impugneremo”, ha detto Bianchi.

L’inquilino di viale Trastevere ha sottolineato che “il contagio non è avvenuto nelle scuole, l’aumento dei casi è avvenuto nel momento in cui la scuola era chiusa”. “Diamo la possibilità di una scuola in presenza in una situazione controllata e regolata”. Secondo il ministro, “insistere con la scuola in presenza è anche una misura sanitaria importante, permettiamo a tutti di essere in una situazione controllata”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it