La crisi politica nel governo cittadino guidato dal sindaco Falco arriva ai titoli di coda. Nella giornata di ieri martedì 9 novembre il sindaco ha incontrato le forze politiche di maggioranza per la nomina della nuova giunta che dovrebbe essere varata definitivamente entro il fine settimana. Stando ad indiscrezioni trapelate in città, nelle prossime ore il primo cittadino metterà la parola fine alla querelle sulla giunta e chiarirà il nuovo assetto dell’esecutivo rispetto alle richieste dei partiti. Passiamo ai fatti.

Due assessori a Italia Viva e “Noi Campani”

Salvo stravolgimenti dell’ultim’ora, a Italia Viva toccherebbe il secondo posto in giunta col ritorno di Pasquale Mennillo (il primo è Carmine Peluso) così come anche “Noi Campani” dovrebbe occupare due scranni nell’esecutivo. Invariata la situazione per Articolo Uno e M5s che dispongono di un assessore ciascuno. L’unica novità si registra in casa Pd. E qui viene il bello. I democrat dovrebbero perdere un posto in giunta. Attualmente gli assessori in salsa Pd sono Antonio De Lucia e Pierina Ariemma. Con ogni probabilità sarà il primo a mollare la carica di assessore. Una scelta che farà storcere il naso a qualcuno nella sezione di Corso Umberto. Il Pd è il primo partito della coalizione in termini elettorali.

E se tali indiscrezioni dovessero essere confermate la domanda sorgerebbe spontanea. Qual è il criterio politico di questa scelta? Perché la prima forza della coalizione rischia di essere dimezzata in giunta mentre M5s e Articolo Uno, i partiti più piccoli in termini elettorali, restano “intatti” con Mariella Donesi e Pasquale Penza? Ulteriori novità arriveranno nelle prossime ore. Resta da capire quali saranno i nuovi assessori scelti, a questo punto, da “Noi Campani“. Non sono esclusi altri colpi di scena. Seguiranno aggiornamenti.

Di Sossio Barra

continua a leggere su Teleclubitalia.it