morto andrea angelino

E’ sconvolta la comunità di Caivano per la morte di Andrea Angelino. L’uomo aveva solo 51 anni.

A dare il triste annuncio don Maurizio Patriciello su Facebook: “Andrea, ci hai spezzato il cuore. La tua breve vita è stata un dono per tutti. Grazie! Per la tua bontà, la tua sensibilità, la tua professione, la tua incrollabile fede in Dio. Addio, fratello, amico, figlio”, ha scritto Padre Maurizio Patriciello.

Caivano, morto Andrea Angelino

L’uomo lascia la moglie Urania Savari e le figlie Angela e Maria Vittoria. I funerali nella parrocchia San Paolo Apostolo di Caivano.

“Con il cuore pieno di lacrime e dolore, la Run for Love p-AC si unisce, stretta, in un abbraccio di cordoglio per la prematura scomparsa del carissimo, indimenticabile, insostituibile Andrea Angelino, socio fondatore della Run for Love, segretario dell’associazione ma, soprattutto, fraterno amico di tutti. Una figura fondamentale nella costituzione della nostra società che ha da sempre creduto nel progetto della Run for Love che lui amava definire “la grande ambizione”. La sua passione per il mondo della corsa e l’incommensurabile generosità del suo cuore immenso lo hanno reso, sin da subito, un punto di riferimento importantissimo per tutti noi. Ci stringiamo al dolore dei suoi cari e della sua famiglia in un momento straziante per loro e per tutti quelli che, come noi, hanno avuto il dono di poter avere Andrea, la sua profonda umanità, la sua raffinata sensibilità e la sua acuta intelligenza, nella propria vita. Dio accolga la grande anima di Andrea tra la schiera dei suoi angeli, lo renda messaggero di pace e di amore come è stato qui, su questa terra. Non ti dimenticheremo mai, e continuerai a correre con noi. ll Presidente, il Consiglio Direttivo, gli Atleti tutti”, viene scritto sulla pagina Facebook di Run for Love.

“Queste sono le notizie brutte che non vorresti mai ricevere nella vita, purtroppo il signore sceglie di prendere con se sempre i migliori, Riposa in Pace Andrea. Condoglianze a tutta la famiglia Angelino”, scrive chi conosceva Andrea.

continua a leggere su Teleclubitalia.it