caivano antonio natale cadavere

Potrebbe essere il cadavere di Antonio Natale, quello ritrovato poche ore fa nei pressi del campo rom di Caivano. Usare il condizionale in questi casi è d’obbligo ma pare che il cerchio si stia chiudendo.  Sul luogo della macabra scoperta sono giunte le forze dell’ordine e gli uomini della scientifica per i rilievi del caso.

Antonio è scomparso da casa da ormai 14 giorni. I suoi familiari sono quasi certi che il 22enne sia stato ucciso. Il giovane era finito in un brutto giro di affari sporchi e potrebbe aver pagato con la vita un furto di soldi e droga.

La storia di Antonio

La camorra mi ridia mio figlio, vivo o morto che sia. Ho denunciato tutto e tutti. Si sappia ho fatto anche i nomi“, sono le parole della donna. C’è stata anche una fiaccolata nel quartiere per lui e don Maurizio Patriciello ha fatto sapere che inviterà a pregare per Antonio.

I carabinieri della tenenza di Caivano hanno ascoltato l’amico di Antonio. A loro avrebbe detto che dopo lo shopping Antonio si sarebbe diretto verso le palazzine di via Atellana, il cosiddetto Bronx, zona dedita allo spaccio di droga. Insieme ai due c’erano anche un cugino e uno zio di Antonio. Anche loro scomparsi dalla circolazione.

Guarda la diretta

Video

continua a leggere su Teleclubitalia.it