Sciame Sismico Pozzuoli Campi Flegrei

Oggi pomeriggio la presidente del Consiglio Giorgia Meloni presiederà un apposito vertice interministeriale a Roma per gestire la situazione nei Campi Flegrei. Ad annunciarlo è stato il ministro per la Protezione civile Nello Musumeci.

Bradisismo, oggi vertice con Meloni. Evacuato il carcere femminile di Pozzuoli

«Non è una situazione facile, la maggiore criticità è dovuta alla preoccupazione della popolazione» ha intanto affermato il sindaco di Pozzuoli Gigi Manzoni. Il primo cittadino ha chiarito che « il 30 ed il 31 maggio erano in programma delle simulazioni di evacuazioni. Ora ahimè stiamo affrontando una emergenza di fatto».

«Se la situazione rientrerà, le prove le faremo lo stesso – ha aggiunto – sono consapevole che la popolazione va informata sempre di più». In merito alle vie di fuga, il primo cittadino ha anticipato che «la prossima settimana ci sarà una conferenza di servizi con Tangenziale e Regione Campania per portare al vaglio della conferenza i progetti delle rampe di via Campana. Grazie all’intervento della Regione abbiamo poi temporaneamente recuperato il parcheggio di via Asiago».

«C’è stata una gran sinergia tra tutte le istituzioni, sindaco di Napoli, presidente di Regione, sindaci di Bacoli e Pozzuoli, la macchina ha funzionato benissimo»., ha affermato il prefetto di Napoli, Michele di Bari, al termine della riunione del Centro coordinamento soccorsi che si è tenuta in Prefettura.

Conta dei danni

Fino alle 11:30 di oggi, sono 149 le scosse registrate. Le verifiche tecniche di agibilità delle strutture da parte degli ingegneri specializzati della protezione civile regionale hanno portato allo sgombero di 18 fabbricati e all’evacuazione di 39 nuclei familiari.

Attualmente, sono state registrate 300 segnalazioni di possibili criticità e i tecnici hanno effettuato 102 interventi.

Evacuazione carcere femminile di Pozzuoli

Per ragioni di sicurezza, si è resa necessaria anche l’evacuazione del carcere femminile di Pozzuoli.  Il provvedimento, ha spiegato il provveditore delle carceri della Campania Lucia Castellano, «si è reso necessario per motivi precauzionali. Le scosse di ieri sera hanno provocato dei danni alla struttura sulla cui entità sono in corso accertamenti. «Nel frattempo mettiamo in sicurezza le carcerate – spiega Castellano – che saranno dislocate in altre strutture campane».

In totale, si tratta di 140 donne: 8 già sottoposte a libertà vigilata potranno tornare a casa mentre le altre sono state trasferite e già accolte in altre case circondariali, come quella di Lauro, in provincia di Avellino.

La situazione per le scuole

Oggi gli istituti scolastici sono rimasti chiusi a Pozzuoli, Bacoli, Quarto, Monte di Procida, e in alcuni quartieri di Napoli nella zona occidentale e in altri comuni dei Campi Flegrei.

Il sindaco metropolitano Gaetano Manfredi ha annunciato che domani le scuole a Napoli saranno aperte normalmente. Il primo cittadino ha rassicurato la popolazione che, secondo gli studiosi, una scossa di magnitudo superiore a 5 non è attualmente possibile.

A Pozzuoli si va verso la chiusura delle scuole anche domani. Alcuni istituti puteolani, infatti, avrebbero subito danni dalle recenti scosse sismiche registrate nell’area. Nelle prossime ore è attesa la decisione finale del Comune, che potrebbe anche decidere di estendere la chiusura per più giorni.

continua a leggere su Teleclubitalia.it
resta sempre aggiornato con il nostro canale WhatsApp