Dall’8 novembre sarà possibile richiesta il bonus terme, il contributo da 200 euro da spendere presso gli stabilimenti termali. 

Bonus Terme 2021, fino a 200 euro senza limiti di Isee

Il Ministero dello Sviluppo ha annunciato che dal 28 ottobre sarà online la procedura per consentire la registrazione delle imprese per aderire alla agevolazione, mentre per i cittadini toccherà aspettare novembre per fare domanda. 

La misura, pubblicata ai primi di agosto in Gazzetta Ufficiale, prevede una copertura fino al 100% del servizio termale acquistato, fino a un massimo di 200 euro. 

Leggi anche >> Bonus 1600 per i lavoratori in scadenza: requisiti e come ottenerlo

Come richiedere il bonus

I cittadini potranno prenotare direttamente presso lo stabilimento termale accreditato, che provvederà a rilasciare un attestato di prenotazione. Sarà poi l’ente termale presso il quale il cittadino ha fruito i servizi termali”, come si legge sul sito del Mise, che “provvederà a richiedere a Invitalia, mediante apposita piattaforma informatica, il rimborso del valore del buono utilizzato dal cittadino”. La prenotazione avrà un termine di validità di 60 giorni dalla sua emissione, i servizi prenotati dovranno essere usufruiti entro tale termine. “L’ente termale presso il quale il cittadino ha fruito i servizi termali  – si legge sul sito del Mise – provvederà a richiedere a Invitalia, mediante apposita piattaforma informatica, il rimborso del valore del buono utilizzato dal cittadino.

Bonus terme, chi può richiederlo

II bonus è rivolto a tutti i cittadini maggiorenni, senza limiti di ISEE e senza limiti legati al nucleo familiare.

Come ricorda il Mise, lo può richiedere chiunque sia “residente in Italia, senza limiti di Isee e senza limiti legati al nucleo familiare”. Ogni cittadino può richiedere un solo bonus, che a sua volta non è “cedibile a terzi, né a titolo gratuito né in cambio di un corrispettivo in denaro”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it