salento porto cesareo bimba rapita presunto pedofilo spiaggia

Momenti di paura l’altro pomeriggio a Porto Cesareo, in Salento. Un uomo di 70 anni è stato accerchiato e picchiato dai bagnanti e dai familiari di una bimba di cinque anni con sui si era allontanato fingendosi il nonno.

Porto Cesareo, si allontana con una bimba di cinque anni in spiaggia

La vicenda si è verificata nel tratto di spiaggia libera tra due lidi della nota località balneare in provincia di Lecce. Un uomo si è avvicinato a una bambina e l’ha presa per mano, per poi allontanarsi sotto gli occhi di alcuni bagnanti e fare ritorno poco dopo senza la minorenne. Nel frattempo i genitori della piccola sono andati in ansia, non vedendo più la figli nei paraggi. Alcuni dei presenti che avevano assistito alla scena hanno fermato il 70enne e gli hanno chiesto spiegazioni. Lui ha replicato di essere il nonno. Dopo angosciose ricerche da parte dei familiari, la bimba è stata ritrovata non lontano sulla spiaggia, smarrita ma in buone condizioni di salute.

Scambiato per pedofilo e picchiato

L’anziano nel frattempo è stato bloccato dai bagnanti, accerchiato e aggredito con calci e pugni. E’ stato scambiato per un pedofilo. Si tratterebbe però di una persona del posto affetta da problemi psichici, ritenuto non socialmente pericoloso. A intervenire sul posto i carabinieri della locale stazione, che hanno ricostruito la vicenda e hanno accertato la dinamica dell’accaduto. La bambina coinvolta dall’accaduto per fortuna sta bene.

continua a leggere su Teleclubitalia.it