È stata dimessa dall’ospedale Santobono di Napoli la bimba di due anni che, lo scorso 30 ottobre, era stata lanciata dalla finestra dal padre a Fisciano, in provincia di Salerno.

Bimba di due anni lanciata dalla finestra dal padre: dimessa dal Santobono

Dopo aver subito un intervento al braccio, le condizioni della piccola sono rapidamente migliorate. La bambina è stata affidata alla madre e al nonno materno, come disposto dal Tribunale di Salerno, mentre è stata sospesa la potestà genitoriale per il padre, che al momento si trova in carcere con l’accusa di tentato omicidio. 

Il 40enne già nelle fasi immediatamente successive alle indagini aveva ammesso le proprie responsabilità. Interrogato dal gip, il padre della piccola aveva dichiarato di avere agito perché spinto da una voce, a suo dire quella di Dio, che gli avrebbe detto di lanciare la bambina dalla finestra per salvare il mondo. Quella stessa voce gli avrebbe assicurato che la figlioletta non sarebbe morta.

Il 2 novembre il gip non aveva convalidato l’arresto ma aveva disposto la misura cautelare in carcere e accertamenti medici per valutare le condizioni di salute dell’uomo. I legali del 40enne avevano chiesto l’attenuazione della misura cautelare e il ricovero in una struttura psichiatrica.

continua a leggere su Teleclubitalia.it