E’ ritenuto il responsabile dell’omicidio di Mario Mozzanti, ma dopo pochi giorni è stato già scarcerato. Il baby killer della paranza dei bambini, come riporta il mattino, è oggi a piede libero a dispetto dell’accusa di aver consumato un omicidio di camorra. La misura cautelare è stata annullata per ordine del gip, in relazione ad un difetto di notifica negli avvisi dell’interrogatorio di garanzia.

I legali del baby boss avevano eccepito un’omessa notifica ai genitori, che – come previsto dal codice – devono essere convocati dinanzi al giudice in quanto titolari della patria potestà.

continua a leggere su Teleclubitalia.it