diocesi di aversa prete picchia fedele

Interviene anche la Diocesi di Aversa in merito alla notizia della lite scoppiata tra un prete e un fedele all’esterno di una nota chiesa di Aversa. La colluttazione innescata da un diverbio sull’offerta elargita dai parenti di un defunto dopo la celebrazione dei funerali è finita sui tavoli delle autorità ecclesiastiche, che annunciano l’avvio di un’indagine interna.

Prete picchiato da fedele, la Diocesi di Aversa annuncia provvedimenti

La posizione della Diocesi di Aversa viene comunicata mediante un comunicato rivolto agli organi di stampa: “In merito alla notizia ampiamente diffusa circa una colluttazione avvenuta nella mattinata di ieri, nei pressi di una chiesa di Aversa, tra un Parroco ed un cittadino, la Diocesi di Aversa – si legge nella nota -, esprime il proprio rammarico per quello che è accaduto e attiva i propri organismi canonici deputati a fare piena luce sull’accaduto. Altresì esprimiamo vicinanza ad ogni persona che possa sentirsi lesa e si dichiara disponibile a continuare il dialogo già intrapreso per riportare serenità nella vita di tutti coloro che sono stati coinvolti nell’episodio”.

La vicenda risale alla mattina del 26 luglio, quando dopo la celebrazione delle esequie, un parente del defunto si è presentato in sagrestia per donare 25 euro. Un’offerta ritenuta troppo bassa dal parroco, a cui sarebbe seguita una replica seccata del fedele. Da lì la situazione è degenerata e la discussione è proseguita all’esterno della chiesa fino alla colluttazione fisica che ha visto coinvolte più persone. Il fedele sarebbe stato poi portato all’ospedale di Aversa per farsi medicare le ferite provocate dall’aggressione e avrebbe sporto denuncia contro il prelato. Una vicenda dai contorni poco chiari che però ha sollevato l’indignazione di cittadini e fedeli.

continua a leggere su Teleclubitalia.it