offerta danaro aversa rissa chiesa

Sarebbe stata un’offerta troppo bassa ad aver fatto scattare la rissa all’esterno di una nota chiesa di Aversa. Dopo la celebrazione di un funerale, i parenti del defunto si sono recati nella sacrestia per elargire simbolicamente un’offerta in danaro. Il parroco, però, ha trovato la somma donata irrisoria e i toni si sono accesi.

Aversa, offerta al prete troppo bassa: scatta la rissa dopo i funerali

Secondo quanto riportato da “La Rampa”, la vicenda si è consumata alle 11 in via Roma. Finiti i funerali, i parenti del caro estinto hanno raggiunto il prete che aveva officiato le esequie per consegnare un’offerta. “25 euro sono pochi”, avrebbe evidenziato il sacerdote, considerando l’offerta troppo bassa. Al che l’uomo, accompagnato da una donna, ha replicato sottolineando che “non c’è nessun obbligo” e si è allontanato dal luogo sacro lasciando i soldi sul tavolo della sacrestia.

La reazione del prelato sarebbe stata violenta. Il parroco sarebbe uscito in strada e dopo aver percorso qualche centinaio di metri avrebbe aggredito l’uomo. Ne sarebbe dunque nata una rissa in pieno giorno, all’esito della quale ad avere la peggio sarebbe stato il fedele. Dopo le botte, la vittima è stata trasportata e medicata all’ospedale di Aversa. Sempre secondo La Rampa, l’uomo denuncerà doppiamente il prelato per l’aggressione subita e la richiesta di soldi. Intanto la vicenda ha fatto subito il giro della città normanna, scatenando la corsa al Lotto. In molti stanno giocando un terno secco sulla ruota di Napoli: 63, 16, 44.

continua a leggere su Teleclubitalia.it