Sono in sciopero da ieri i lavoratori dell’AdHoc – ex mida cash e carry – di Arzano. La scelta è maturata nel momento in cui hanno scoperto che – a detta dell’azienda – avrebbero dovuto lavorare obbligatoriamente il 2 giugno – giorno festivo – senza adeguata retribuzione. E’ però oltre un anno  che – secondo quanto ci raccontano – la società avanza pretese nei loro confronti non sostenibili. 

continua a leggere su Teleclubitalia.it