qualiano confessione

Ha confessato Marco Bevilacqua, l’uomo che sabato notte ha sparato all’esterno di un bar a Qualiano. Secondo quanto riporta il Mattino, il 37enne ha ammesso di essere stato lui a sparare contro i 4 giovani rimasti poi feriti.

Da ieri l’uomo si trova al carcere di Poggioreale in attesa dell’udienza di convalida davanti al gip di Napoli Nord.

Qualiano, Bevilacqua ha confessato

L’uomo inizialmente non aveva confermato di essere stato lui l’autore del folle gesto. Il 37enne ha infatti esploso ben sei colpi con una pistola calibro 9X21 poco prima rapinata a un vigilante. Poi l’agguato all’esterno del bar Nirvana ferendo 4 persone, di cui due gravemente. L’uomo dovrà rispondere di tentato omicidio plurimo.

Non sono ancora chiari i motivi della sparatoria. Da quanto trapelato pare che l’obiettivo dell’agguato fossero i due fratelli Di Palma, di cui uno è ancora in pericolo di vita. Non è chiaro perchè: i carabinieri stanno setacciando le vite di tutti i coinvolti in questa vicenda e stanno ricostruendo anche un presunto incidente stradale durante il quale il 37enne avrebbe riportato delle lesioni. Non è escluso che le ferite siano invece frutto di una lite alla quale avrebbero preso parte anche quei giovani feriti sabato. Ma si tratta solo di un’ipotesi su cui gli investigatori faranno luce nelle prossime ore.

Sparatoria a Qualiano, parla proprietario del bar: “Mi sono rifugiato sotto il bancone, credevo fosse una rapina”

continua a leggere su Teleclubitalia.it