Minacciata con un coltello e chiusa nello sgabbuzzino del suo negozio, la titolare del negozio di danza “Ouverture” di Afragola racconta ai microfoni di TeleClubItalia gli interminabili momenti della rapina subita il 23 dicembre scorso.

Parla la commerciante rapinata ad Afragola

Ha impiegato qualche giorno per tornare a lavoro con tranquillità, Maria Grazia Perrotta, giovane insegnante di danza e commerciante afragolese, titolare nel negozio di articoli sportivi “Ouverture”. Ancora oggi – quando alza la serranda del suo piccola attività di articoli sportivi sita in corso Garibaldi – ha paura.

Momenti interminabili quelli chiusa nello sgabbuzzino del suo negozio mentre un uomo a volto coperto — dopo averla minacciata con un coltello –  faceva razzia di tutto quello che trovava nel piccolo negozio. Quasi due mila euro il bottino che il ladro – che ha anche prelevato dalla carta di credito rubata a Maria Grazia – è riuscito a portar via. Mai in 10 anni di attività la giovane commerciante avrebbe immaginato di subire qualcosa del genere. Ora la richiesta che fa  alle istituzioni e forze dell’ordine è una sola: più sicurezza.

continua a leggere su Teleclubitalia.it