domenico vellega acerra

Appartiene a Domenico Vellega l’auto ritrovata carbonizzata ad Acerra questa notte. L’uomo, classe ‘1974, originario di Marigliano, nell’agro nolano, al momento risulta irreperibile. Il corpo senza vita nell’abitacolo della vettura potrebbe appartenere a lui. I carabinieri non escludono nulla.

Acerra, identificata l’auto carbonizzata questa notte: irreperibile il proprietario

Il cadavere è stato rinvenuto in un Fiat 600 in località Ponte dei Cani. I militari dell’Arma di Castello di Cisterna l’hanno rinvenuto dopo la segnalazione di una vettura in fiamme. Quando però l’incendio è stato estinto, per l’uomo a bordo del veicolo non c’era più niente da fare.

Gli investigatori non escludono alcuna pista. Due al momento le ipotesi in campo: il corpo senza vita carbonizzato appartiene allo stesso proprietario dell’auto, Domenico Vellega, che al momento non è reperibile. Oppure la vettura, pur appartenendo al 48enne di Marigliano, sarebbe stata concessa in uso a qualcun altro.

A far propendere per la pista della morte violenta, però, sono i precedenti del proprietario del veicolo, che già risulta noto alle forze dell’ordine. Spetterà adesso alla Procura di Nola fare luce su questo giallo e ricostruire la dinamica dell’accaduto. Il magistrato di turno ha già disposto l’esame autoptico sul cadavere per procedere all’identificazione e alle cause del decesso.

continua a leggere su Teleclubitalia.it