Il bonus asilo nido, bebè e mamma domani sono tre misure in vigore a sostegno delle famiglie e possono essere richieste entro il 31 dicembre 2021. Vediamo cosa sono e come ottenerle.

Bonus asilo nido: cos’è

Il bonus asilo nido è riservato alle famiglie che abbiano a carico almeno un figlio per il quale si debbano sostenere spese legate alla frequenza in asilo nido, sia pubblico sia privato oppure per servizi di assistenza domiciliare, in caso di minore affetto da grave patologia.

Per ottenerlo non è previsto un limite di reddito, ma per stabilire l’importo spettante alla famiglia del richiedente bisogna comunque presentare l’Isee familiare.

Le famiglie con Isee non superiore ai 25mila euro riceveranno 272,72 euro mensili per 11 mesi. Con Isee tra i 25.001 e i 40mila euro le mensilità saranno pari a 227,27 euro. L’importo erogato per Isee oltre i 40mila euro sarà di 136,37 euro al mese.

Come fare domanda

Per il bonus asilo nido puà essere presentata telematicamente sul sito dell’Inps oppure con l’aiuto dei Caf che si occupano del servizio o tramite contact center Inps. Il bonus per le forme di supporto presso la propria abitazione viene erogato dall’Inps a seguito di presentazione da parte del genitore richiedente, che risulti convivente con il bambino, di un attestato rilasciato dal pediatra che attesti per l’intero anno di riferimento “l’impossibilità del bambino a frequentare gli asili nido in ragione di una grave patologia cronica”.

Bonus bebè

Il bonus bebè è l’assegno di natalità destinato alle famiglie per ogni figlio natoadottato o in affido preadottivo. La domanda deve essere presentata entro 90 giorni dalla nascita oppure dalla data di ingresso del minore nel nucleo familiare, a seguito dell’adozione o dell’affidamento preadottivo.

Fino a 7mila euro di Isee, l’importo complessivo del bonus bebè sarà pari a 1.920 euro; dai 7mila ai 40mila euro la cifra scende a 1.440 euro totali; per Isee oltre i 40mila euro si avranno 960 euro in un anno. Il pagamento mensile dell’assegno è effettuato dall’INPS direttamente al richiedente tramite bonifico domiciliato, accredito su conto corrente bancario o postale, libretto postale o carta prepagata con IBAN , conto corrente estero Area SEPA, intestati al richiedente

Anche per gli stranieri

Secondo la Corte di Giustizia Europea, il beneficio spetta ai soggetti extracomunitari a prescindere dalla tipologia di permesso di soggiorno. 

I giudici supremi ritengono che essendo il bonus bebè una prestazione a sostegno del reddito riconducibile alla sicurezza sociale, ne hanno diritto tutti i cittadini, anche extra UE, che ne hanno i requisiti.

Bonus mamma domani: cos’è e come richiederlo

Il bonus mamma domani è il premio alla nascita e riguarda le donne ancora in gravidanza. Si può richiedere dal settimo mese di gravidanza o alla nascita, adozione o affidamento preadottivo. L’importo è pari a 800 euro. Esso viene erogato in un’unica soluzione alla neo mamma sia in casi di nascita che in affido preadottivo o adozione. Anche la richiesta del bonus mamma domani va fatta telematicamente sul sito dell’Inps o tramite Caf o Contact Center dell’Istituti di previdenza sociale.

continua a leggere su Teleclubitalia.it