tabaccaio napoli figlio gratta e vinci

E’ ancora ricercato il tabaccaio del civico 36 di Mater Dei che a Napoli è scappato con un tagliando del Gratta e Vinci da 500mila euro. Nel quartiere Stella non si parla di altro, ma nonostante i carabinieri si siano messi sulle sue tracce, di lui manco l’ombra.

Napoli, ancora nessuna traccia del tabaccaio scappato col Gratta e Vinci

Ancora da chiarire la dinamica. Dai primi accertamenti e dalle testimonianze raccolte, sembra che l’anziana vincitrice dell’incredibile somma abbia esibito il tagliando a uno dei dipendenti per verificare la validità della vincita. Quest’ultimo avrebbe poi rigirato il biglietto al titolare nel retrobottega per un’ulteriore verifica. Il tabaccaio a quel punto sarebbe scappato dal retro, avrebbe indossato il casco e sarebbe schizzato via a bordo di uno scooter col tagliando vincente.

Quasi sicuramente si è trattato di un gesto inconsulto, un attimo di follia in cui l’uomo – da tutti conosciuto come un onesto commerciante – abbia perso la lucidità. E’ questa la lettura che al momento danno gli investigatori.  Gli investigatori dell’Arma hanno attivato gli accertamenti anche con l’aiuto della famiglia del tabaccaio. Il dato certo è che comunque la vincita non è esigibile. E’ stato bloccato tutto il lotto di biglietti.

I dubbi del figlio

E mentre tutta la stampa nazionale si è portata a Materdei su una storia degna di commedia di Eduardo De Filippo ci si interroga anche sulla veridicità della vicenda. Ad avanzare dubbi è il figlio del tabaccaio in fuga, che a Il Mattino fa sapere che non è certo che la vincita del biglietto sia di 500mila euro. Addirittura lancia l’ipotesi che l’anziana donna stia inventando parte della storia. Ma solo quando si rintraccerà il tabaccaio si saprà la verità. Intanto nel quartiere non si parla d’altro ed è corsa al Lotto per pescare i numeri vincenti legati a questa insolita vicenda.

continua a leggere su Teleclubitalia.it