Sarebbe finito sotto scorta il Ministro della Salute, Roberto Speranza, dopo le minacce ricevute dai No Vax e No Green Pass. La notizia è stata diffusa da Il Foglio, in esclusiva.

Minacce e insulti dei No Vax e No Green, il ministro Speranza finisce sotto scorta

“La notizia appresa ieri dal ‘Foglio’ della scorta improvvisamente resasi necessaria per il ministro della Salute Roberto Speranza a seguito di ripetute minacce dovrebbe suggerire una maggiore cautela a tutti quei politici che con molta disinvoltura tendono a giustificare gli estremismi non vax”, ha scritto questa mattina il direttore del quotidiano, Claudio Cerasa.

Sulle chat di Telegram si diffondono sempre più messaggi violenti contro politici, virologi e giornalisti. Perfino i numeri di telefono e i loro indirizzi sono stati resi noti da alcuni iscritti nelle conversazioni avvenute sul noto social network.

“È un’istigazione a delinquere, fanno benissimo la ministra Lamorgese e le forze dell’ordine a identificare e perseguire i responsabili”, ha detto stamattina a Sky TG24 Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute Speranza, che si è detto “d’accordissimo” con il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri che ieri aveva definito le minacce dei No Green Pass nei atti di “terrorismo”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it