muore infermiere covid napoli

È morto all’ospedale di Sassari, in Sardegna, un infermiere napoletano dell’Azienda dei Colli. Gabriele Napolitano, 63 anni, aveva contratto il virus nonostante la doppia dose di vaccino Pfizer. Come riporta Il Mattino, l’uomo era in vacanza in Sardegna insieme alla sua famiglia quando, dopo la positività al tampone, è stato ricoverato nella struttura sarda.

Dramma in ospedale

Prima la febbre, poi la tosse seguita dall’insufficienza respiratoria. Dopo una settimana di sub intensiva sotto il casco in cui sembrava andare meglio, sono state necessarie le cure in terapia intensiva dove era stato intubato. Impossibile, a quel punto, il programmato trasferimento al Cotugno. Nella giornata di ieri il cuore del 63enne ha smesso di battere.

continua a leggere su Teleclubitalia.it