arrestati carabinieri fuorigrotta

Favoritismi verso il clan Cutolo: è con questa accusa che due militari dell’arma sono finiti in manette dopo un’ampia indagine della Direzione distrettuale Antimafia. Ai due, uno finito in carcere, l’altro ai domiciliari, viene contestato anche il reato di falso.

Favori al clan: arrestati due carabinieri

Il clan Cutolo, che da anni detiene il potere nel rione Traiano, tra i quartieri di Fuorigrotta e Soccavo, aveva allacciato rapporti anche con altri clan malavitosi per controllare il traffico della droga e altri tipi di affari illeciti nei quartieri confinanti.

Secondo il pentito Genny Carra, genero del boss Salvatore Cutolo, il clan era in contatto col gruppo guidato da Alessandro Giannelli (in contrasto coi D’Ausilio e gli Esposito-Nappi di Bagnoli) e aveva partecipato alla pianificazione e all’esecuzione dell’omicidio di Rodolfo Zinco, detto ‘o Gemello, ucciso a Cavalleggeri nel 2015.

continua a leggere su Teleclubitalia.it