Sono ore calde per l’amministrazione Bene a Casoria. Ad aprire le polemiche, l’attuale assessore ai lavori pubblici, Enzo Amato, che in un lungo post su fb lancia accuse alla sua stessa giunta.

“ Purtroppo nonostante il mio impegno – scrive Amato – La giunta ha ritenuto non interessarsi alla partecipazione del bando, con il quale si potevano richiedere 10 milioni di finanziamento, di cui 5 milioni per la ristrutturazione della scuola di Arpino “La Catena“. Il mio rammarico – continua – è di non aver ottenuto considerazione e appoggio su questa proposta”.

Poi l’assessore allega più messaggi inviati via whatsapp al resto della squadra. Nel testo Amato chiede la convocazione di una giunta in presenza vista la necessità di relazione in merito alla partecipazione a una serie di bandi. Finanziamenti andati ormai perduti.

“GENITORI DI TUTTA CASORIA , UNITEVI! – riprende la consigliera d’opposizione Luisa Marro – Il sindaco Bene deve rispondere a questa domanda – scrive sempre su fb – perché non ha partecipato al bando di 5 milioni di euro destinati alla ristrutturazione degli edifici scolastici??? Spero di non sentire la solita risposta della mancanza del personale. La città attende la verità”, conclude.

Intanto, secondo quanto riporta il portale online CasoriaDue, dopo settimane di poltrone vacanti il Sindaco di Casoria Raffaele Bene sta per completare la sua Giunta. A momenti, infatti, verrà revocata la delega ai Lavori Pubblici all’assessore Enzo Amato e al suo posto verrà nominato Luca Brancaccio, direttore della metropolitana Piscinola/Aversa centro e responsabile del patrimonio aziendale. Per gli affari generali e del personale si è fatto il nome di Antonio Rocco, per anni consigliere Comunale di Casoria in quota PDS. Resta poi scoperta la poltrona dell’assessore alla Pubblica Istruzione, per cui si fa il nome di Pasquale Del Prete, consigliere comunale a Frattamaggiore.

continua a leggere su Teleclubitalia.it