cluster focolaio variante delta malta giovani

Sono circa 130 gli italiani in quarantena a Malta. Circa 50 quelli positivi al Covid. Tra i ragazzi bloccati anche dieci giovanissimi campani. Responsabile del nuovo focolaio in vacanza all’estero la variante Delta del Covid-19.

Italiani bloccati a Malta, ci sono anche 10 campani

Per 21 dei ragazzi italiani a Malta positivi al virus sono in arrivo ricette e farmaci. Accusano sintomi, alcuni dei quali gravi. L’intervento è scattato grazie al Comitato Cura Domiciliare Covid-19 a cui ha chiesto aiuto la mamma di uno dei giovani contagiati. Subito si sono attivati due medici del gruppo fondato dall’avvocato Erich Grimaldi, presidente del Comitato.

“I ragazzi – ribadisce Grimaldi – sono stati contattati dai medici volontari i quali si sono attivati con i professionisti sanitari e farmacisti fino ad individuare quelli disposti a ricevere le ricette dall’Italia e consegnare i farmaci, dopo circa una settimana di isolamento senza alcuna terapia”.

Così, nella giornata di ieri l’ambasciata italiana, in continuo contatto telefonico con i ragazzi, ha organizzato in collaborazione con le autorità un servizio di trasporto per radunare gli studenti al Corinthia Marina, a Saint Julian, riconvertito in Covid Hotel. Il cluster, si apprende, ha colpito anche ragazzi francesi e spagnoli e ha coinvolto decine e decine di giovani che si sarebbero ritrovati in diverse feste organizzate sull’isola.

continua a leggere su Teleclubitalia.it